Un Po’ di PANE Spirituale per Camminare in CRISTO martedì 23 Giugno 20

0
131 views
CONDIVIDI:

Martedì, XII Tem. Ord. – S. Giuseppe Cafasso – PRIMA LETTURA 2Re 19,9b-11.14-21.31-35a.36 – Dal Salmo 47 (48) – VANGELO Mt 7,6.12-14

Riflessione quotidiana per camminare in Cristo: «Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro». Oggi abbiamo una grande occasione, che trova le sue radici nel Vangelo su riportato: come capire cosa è giusto fare! Quante volte ci siamo chiesti: “ma sto facendo la cosa giusta?”. Come capire quali sono gli atteggiamenti da tenere, le modali-tà del nostro agire, le parole da utilizzare nelle varie occasioni che quotidianamente ci si presentano? Gesù ci indica una via molto semplice: non serve aver studiato filosofia o teologia, ma basta semplicemente metterci nei panni degli altri. Un povero ha fame e bussa alla nostra porta: prima di prendere una decisione fermiamoci, mettiamoci dall’altra parte, chiudiamo gli occhi e immaginiamoci di essere noi quel povero. Cosa vorremmo che ci dicessero gli altri, come vorrei che mi fosse risposto? Bene, fai a quel povero quello che vorresti ti sia fatto se tu fossi al suo posto! Prima di irritarci con i familiari, con i vicini, con i colleghi… chiediamoci solamente: se fossi io? Se fossi io ad essere confuso, a combinare quel danno non voluto, ad essere stato vittima di un malinteso, come vorrei che gli altri reagissero con me? Vorrei che altri avessero pazienza, com-prensione, carità, delicatezza… impariamo a fare altrettanto e avremo la certezza di realizzare in pieno la volontà di Dio.
Pane di oggi: O mio Gesù, hai sentito il nostro grido di aiuto e ti sei fatto nostro Salvatore; non sei rimasto sordo ai nostri pianti, non hai lasciato chiusa la porta del tuo Cuore. Ci hai soccorso e consolati, ci hai redenti e acquistati col tuo Sangue. Rendi i nostri cuori simili al tuo! Tu ci chiami ad asciugare le lacrime di chi piange, a danzare con chi gioisce, a servire chi è nel bisogno. Rendici amore, per realizzare in pieno la volontà del Padre.
Mi impegnerò ad agire così per come vorrei essere trattato.

fonte: http://www.madredellaparola.it/?page_id=110

CONDIVIDI:



Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO