Un Po’ di PANE Spirituale per Camminare in CRISTO lunedì 22 Giugno 20

0
124 views
CONDIVIDI:

Lunedì, XII Tempo Ordinario – Ss. Giovanni Fisher e T. Moro – PRIMA LETTURA 2Re 17,5-8.13-15a.18 – Dal Salmo 59 (60) – VANGELO Mt 7,1-5

Riflessione quotidiana per camminare in Cristo: «… perché con il giudizio con il quale giudicate sarete giudicati voi». Il nostro destino terreno ed eterno è nelle nostre mani! Dio ci fa una proposta d’amore ma poi ci lascia liberi di scegliere. La scelta (in teologia morale possiamo parlare di opzione fondamentale) da noi operata nel tempo, qui sulla terra, sarà la misura che consegneremo a Dio per giudicarci, quando, lasciato questo mondo, entreremo nell’eternità. Certamente, Dio non è un semplice burocrate, un firma carte che si limita ad osservare e sentenziare. Tutt’altro! Egli per tutto il tempo della nostra vita ci parla, ci spinge verso la virtù, ci offre le occasioni per operare in tal senso, dona luce alla nostra mente per cogliere e discernere il bene e il male, organizza quell’incontro, quel fatto, quella gioia o quel momento di sconforto sempre con la medesima finalità: darci la possibilità di aprirci alla carità. Ma il bene non ce lo impone, altrimenti non saremmo uomini ma burattini, non sapremmo amare ma solo obbedire, come dei robot pre-programmati. Vogliamo ottenere da Dio la grazia che si fa consolazione, compagnia, conforto, comunione? Bene, chiediamoci se siamo uno col nostro prossimo. L’egoista, il superficiale, il tornaconti-sta, chi mette prima i propri programmi, chi non sa ascoltare, chi non ha tempo per le cose degli altri, chi… si presenta a Dio da solo, Dio lo lascerà solo! Chi invece ogni giorno si fa dono al prossimo, avrà in dono Dio stesso.
Pane di oggi: Signore, dov’è tristezza, ch’io porti la gioia, dove sono le tenebre, ch’io porti la luce. Oh! Maestro, fa’ che io non cerchi tanto ad essere compreso, quanto a comprendere; ad essere amato, quanto ad amare. Poiché è dando, che si riceve; perdonando che si è perdonati; morendo che si vive. (S. Francesco)
Amerò tutto e tutti per ottenere in dono colui che è l’Amore

fonte: http://www.madredellaparola.it/?page_id=110

CONDIVIDI:



Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO