Santa Margherita di Scozia – Un po’ di Pane Spirituale per Camminare in Cristo – lunedì 16 novembre 20

0
178 views
CONDIVIDI:

Lunedì, XXXIII Tempo Ordinario – Santa Margherita di Scozia – PRIMA LETTURA Ap 1,1-5a; 2,1-5a – Dal Salmo 1 – VANGELO Lc 18,35-43

Riflessione quotidiana al Vangelo per camminare in Cristo: «Che cosa vuoi che io faccia per te?». Se la frase riportata fosse stata pronunciata da un servo rivolto al suo padrone non a-vremmo trovato nulla di strano. Ma qui ci troviamo dinanzi ad un Dio che pronuncia tali parole rivolgendosi ad una sua crea-tura, e per giunta ribelle e peccatrice come lo siamo tutti (cfr Gv 8,7). Gli altri uomini, anch’essi ribelli a Dio e peccatori, pi-uttosto che unirsi a questo grido di dolore e di grazia, voglio-no farlo tacere. Gesù invece lo ascolta e si mette in atteggia-mento di obbediente servizio. Gesù non vede un peccatore, non sente una voce estranea e fastidiosa, egli ama ogni uomo e in ciascuno di noi vede impressa l’immagine e somiglianza divina, in ciascuno di noi sente il desiderio di salvezza che il Padre nutre per le sue creature. Chi ama desidera mettersi al servizio della persona amata, desidera il bene della persona amata e fa di tutto per ottenerlo. Qui abbiamo la prova del-l’amore di Dio per noi: per amarci non ha atteso la nostra con-versione, l’omaggio della nostra preghiera o il merito delle no-stre opere buone. «Dio dimostra il suo amore verso di noi nel fatto che, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi» (Rm 5,8). Egli ci ama mettendosi a nostro servizio, e così facendo ci indica quale sia la misura dell’amore: solo facendoci ultimi, servi di tutti, abbiamo la certezza di esserci incamminati nella via dell’amore, di essere diretti verso colui che è Amore.

Pane di oggi: O Gesù, mio Dio che ti fai mio servo, anche per me tu oggi ti fermi, ti metti in ascolto dei miei bisogni, decidi di venire in mio soccorso. Quando tutti mi scoraggiano, quando la stessa ragione mi invita ad arrendermi, donami la forza di gridare più forte, donami la gioia di incontrare il tuo volto disponibile.
Azione: Mi rivolgerò a Dio con fede, certo che egli vuole esaudirmi.

fonte: http://www.madredellaparola.it/?page_id=1

CONDIVIDI:



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here