San Martino di Tours – Un po’ di Pane Spirituale per Camminare in Cristo – mercoledì 11 novembre 20

0
182 views
CONDIVIDI:

Mercoledì, XXXII Tempo Ordinario – San Martino di Tours – PRIMA LETTURA Tt 3,1-7 – Dal Salmo 22 (23) – VANGELO Lc 17,11-19

Riflessione quotidiana al Vangelo per camminare in Cristo: «Àlzati e va’; la tua fede ti ha salvato!». Il Vangelo racconta di un miracolo particolare e per certi versi unico nel suo sviluppo e nelle sue conclusioni. Anzitutto il numero: di solito sono singoli che chiedono per sé o per un congiunto l’intervento di Gesù, al più si parla di due persone ma mai in altre occasioni si presenta un intero gruppo. Gesù, accogliendo la loro richiesta non opera subito il miracolo ma li invia ai sacerdoti: essi partono ancora lebbrosi e vengono guariti solo lungo il cammino. Anche questo è particolare: solitamente Gesù ascolta e opera subito, il miracolo non è mai posticipato dalla sua Parola. Ancora, la guarigione fisica è per tutti, nessuno del gruppo è escluso dalla grazia del miracolo. Ma solo uno, uno straniero, sente nel cuore il desiderio di tornare a rendere grazie al Cristo. E solo a lui Gesù conferma la salvezza! Gli altri nove non si sono ammalati nuovamente, perché Dio è fedele ai suoi doni, ma la loro guarigione è stata solamente fisica: ottenuto quanto volevano non hanno più cercato il Signore. È doveroso fermarci a riflettere su questo punto: il nostro rapporto con Dio. Lo cerchiamo, perché siamo malati; lo invochiamo, perché abbiamo bisogno di lui; otteniamo, perché egli è misericordioso e pietoso; ma come si manifesta la nostra gratitudine per lui? Quale cammino facciamo per tornare a rendergli grazie? Come viviamo questo rapporto di fede con colui che ci salva?

Pane di oggi: Signore Gesù, ti rendo grazie perché sempre mi ascolti quando vengo a te, sempre mi esaudisci quando invoco la tua grazia, sempre mi ami e mi rimani fedele. Ti rendo grazie per-ché mi usi misericordia, perché mi guarisci e mi liberi da ogni male. Che io ti lodi, ti benedica e ti magnifichi in eterno.
Azione: Tornerò a rendere grazie a Dio sempre, per tutto ciò che ho.

fonte: http://www.madredellaparola.it/?page_id=1

Fine settimana con il Patrono di Conselice - Tutte le news - Guida ai  servizi - Comune di Conselice

Santo Martino di Tours è stato un vescovo cristiano del IV secolo. Originario della Pannonia, nell’odierna Ungheria, esercitò il suo ministero nella Gallia nel tardo impero romano. Tra i primi santi non martiri proclamati dalla Chiesa cattolica, è venerato anche da quella ortodossa e da quella copta.

Desideroso di vita austera e raccolta, si ritirò dapprima in una solitudine montana, poi eresse la celebre e tuttora esistente abbazia di Marmontier (la più antica della Francia) ove fu per parecchi anni padre di oltre 80 monaci. Però i suoi numerosissimi miracoli, le sue eccelse virtù e profezie lo resero così famoso, che, appena vacante la sede di Tours, per unanime consenso del popolo fu eletto vescovo di quella città. La vita di San Martino fu compendiata in questo epigramma: “Soldato per forza, vescovo per dovere, monaco per scelta”.

CONDIVIDI:



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here