Un Po’ di PANE quotidiano per Camminare in CRISTO martedì 14 aprile 20

0
192 views
CONDIVIDI:

Martedì, Ottava di Pasqua – S. Lamberto – PRIMA LETTURA At 2,36-41 – Dal Salmo 32 (33) – VANGELO Gv 20,11-18

Riflessione quotidiana per camminare in Cristo: «Hanno portato via il mio Signore e non so dove l’hanno posto». C’è un parallelo nella vita di Gesù su cui spesso si sono soffermati i maestri spirituali. Riguarda due episodi della vita del Cristo, una all’inizio e una alla fine. Tali episodi evidenziano diversi punti in comune, motivo per cui si è pensato che non siano stati vissuti per caso. Il primo è lo smarrimento e il ritrovamento di Gesù dodicenne a Gerusalemme; l’altro riguarda proprio la morte e risurrezione del Signore. Entrambi gli episodi vedono il Cristo “assentarsi” per tre giorni; entrambi han-no come protagonista una donna, Maria e la Maddalena; entrambi si concludono con la ritrovata comunione. Il filo conduttore è lo smarrimento di Gesù e la gioia del ritrovamento. Maria e Giuseppe lo ritrovarono nel Tempio, tra i Dottori della Legge, Maria Maddalena lo ritrova nel Giardino del sepolcro. Ad un primo momento di angoscia segue la gioia sconfinata. Le parole della Maddalena fanno eco a quelle della Madre: «non so dove sia!». Ma Gesù non intende sottrarsi all’affetto della Madre, come non lo vuole per i suoi discepoli: «Perché piangi?». È la consolante domanda di Gesù posta alla Maddalena, che riprende quel: «Perché mi cercavate?» (Lc 2,49) con cui rispose alla Madre. La Risurrezione è la risposta definita: la ricerca è finita, Cristo è e rimarrà sempre con noi, come egli stesso ha promesso, fino alla fine dei tempi. Anche noi possiamo quindi, con gioia, esclamare: Cristo, mia speranza, è risorto. E ora vive per sempre! Egli, il Vivente, è qui con noi per sempre.
Pane di oggi: Ti abbiamo cercato, Gesù, nel buio della notte, quando le tenebre avvolgevano ogni cosa. Ora la tua luce risplende intorno a noi e dentro di noi, come sicura consolazione per sempre.
Non permetterò al peccato di allontanarmi dal mio Signore.

fonte: http://www.madredellaparola.it/?page_id=110

CONDIVIDI:



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here