Un Po’ di PANE Spirituale per Camminare in CRISTO domenica 2 agosto 20

0
101 views
CONDIVIDI:

Domenica, XVIII Tempo Ordinario – S. Eusebio di Vercelli – PRIMA LETTURA Is 55,1-3 – Dal Salmo 144 (145) – SECONDA LETTURA Rm 8,35.37-39 – VANGELO Mt 14,13-21

Riflessione quotidiana per camminare in Cristo: «Sceso dalla barca, egli vide una grande folla, sentì compassione per loro e guarì i loro malati». Il Vangelo di questa domenica riporta il famoso miracolo della moltiplicazione dei pani e dei pesci. Ma ci dà anche l’opportunità di soffermarci a contemplare cosa c’è dietro un miracolo. I miracoli non sono segni con cui il Signore vuole impressionare il popolo, dimostrando la sua potenza e la sua bravura. La loro finalità non è accrescere il timore verso Dio, sottolineando la differenza tra la nostra miseria e la sua grandezza. Al centro del miracolo non c’è il desiderio di affermare la divinità ma la sua misericordia nell’aiutare le nostre infermità. Al centro del miracolo c’è l’amore gratuito di Dio per ciascuno di noi. Ecco perché nei Vangeli troviamo spesso affermati questi sentimenti di bontà, di compassione, di misericordia, da parte del Maestro verso la folla o gli infermi. Gesù sente anzitutto compassione, cioè avverte, si mette in ascolto del loro dolore, della loro passione, della sofferenza di ciascuno. Questa compassione muove il suo cuore a misericordia, cioè attira il suo divin Cuore verso le nostre mi-serie. E quando trova un’anima disponibile all’azione dello Spirito Santo per mezzo della fede, ecco: avviene il miracolo! Gesù guarisce i malati, consola gli sfiduciati, sfama tutti con la sua Parola e con la sua Provvidenza: ieri come oggi, non rimane deluso chi si affida al Signore e in lui confida.

Vangelo (24 gennaio) Oggi si è compiuta questa Scrittura

Pane di oggi: Signore, misericordioso e pietoso, volgi il tuo sguardo verso di me: invoco la tua provvidenza. Dammi la grazia della salute del corpo e dello Spirito; che non manchi mai nelle nostre case il pane eucaristico del tuo Corpo, il pane della tua Parola e il pane che ci sostiene nel quotidiano cammino della nostra vita.
Renderò grazie a Dio accogliendo tutto come un suo dono.

fonte: http://www.madredellaparola.it/?page_id=11

CONDIVIDI:



Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO