Un Po’ di PANE quotidiano per Camminare in CRISTO giovedì 2 aprile 20

0
253 views
CONDIVIDI:

Giovedì, V di Quaresima – S. Francesco di Paola PRIMA LETTURA Gen 17,3-9 – Salmo 104 (105) – VANGELO Gv 8,51-59

Riflessione quotidiana per camminare in Cristo: «Chi credi di essere?». Lo scontro tra Gesù e i Giudei si fa sempre più aspro e dinanzi ai ripetuti appelli del Cristo troviamo risposte sempre più violente. Gesù non sembra essere affatto intimorito, né cerca vie diplomatiche o quantomeno accondiscendenti all’uditorio ma esprime in tutta chiarezza la sua eternità (prima che Abramo fosse) e la sua divinità (evidenziata da quel “Io Sono” che riporta alla manifestazione di Dio a Mosè nel roveto). Una chiarezza che viene colta dai Giudei i quali a questo punto hanno solo due possibilità: credere che Gesù è il Messia, o almeno credere, se non alle parole, quanto-meno ai segni (miracoli, guarigioni ed esorcismi) che accompagnano il suo insegnamento; oppure rifiutarlo, accogliendo quelle parole come una bestemmia e rendendolo quindi reo di morte. Tutto dovrebbe portare quella gente a credere in Gesù, ma sappiamo che avviene l’esatto opposto. E di questa ostinata opposizione Gesù ne offre chiara spiegazione: «Se uno osserva la mia parola, non vedrà la morte in eterno». Vale per i contemporanei di Gesù, ma vale anche per noi oggi: se non disponiamo i cuori ad un ascolto docile ed obbediente alla Parola di Dio, mirabilmente spiegata dai Padri della Chiesa e con verità attualizzata dai pronunciamenti del Magistero, rischiamo di rimanere ottusi all’ascolto dello Spirito Santo. Solo chi si apre all’azione dello Spirito Santo può affermare che Gesù è Signore (cfr 1Cor 12,3) e riconoscerlo come il Salvatore dell’uomo.
Pane di oggi: Quando tu, Gesù, mi inviti a volgere lo sguardo al Cielo invece che preoccuparmi delle cose della terra, invitandomi a seguire la volontà del Padre, che io non ti risponda mai: «Chi credi di essere», quanto piuttosto: «Si compia in me la tua parola».
Chiederò allo Spirito Santo l’intelligenza delle Scritture.

fonte: http://www.madredellaparola.it/?page_id=110

CONDIVIDI:



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here