SS. Nome di Maria – Un po’ di Pane Spirituale per Camminare in Cristo – sabato 12 settembre 20

0
210 views
CONDIVIDI:

Sabato, XXIII Tempo Ordinario – SS. Nome di Maria – PRIMA LETTURA 1Cor 10,14-22 – Dal Salmo 115 (116) – VANGELO Lc 6,43-49 –

Riflessione quotidiana al Vangelo per camminare in Cristo: «Perché mi invocate: “Signore, Signore!” e non fate quello che dico?». Qual è il nostro rapporto con Dio? Ci sono persone che pregano tantissimo, hanno sempre in mano la corona del Rosario, riempiono la giornata di Novene e devozioni, partecipano quotidianamente alla Santa Messa, non mancano ai momenti di Adorazione Eucaristica e sostengono anche economicamente tante pie iniziative… ma è questo che ci rende Figli di Dio? Cosa fa di noi dei cristiani? Cosa davvero Dio ci chiede? Chiamiamo Dio Padre, ma ci comportiamo da figli docili e obbedienti? Ci fidiamo di Lui? Lo preghiamo perché venga il suo Regno, ma lo accogliamo quando si presenta col trono della sua Croce per piantarla nel nostro cuore? Gli esprimiamo il desiderio che si compia la sua volontà, ma siamo disposti a realizzarla fino in fondo quando essa ci viene mostrata? Cristo è la Via: siamo disposti a percorrerla quando essa non corrisponde con le nostre vie? Siamo pronti, come i discepoli, a lasciare reti, barche, il banco delle imposte, e ogni altra cosa per seguire la sua voce? In conclusione, siamo tra coloro che con disponibilità realizzano quanto il Signore dice attraverso la sua Parola, attraverso la Chiesa, attraverso la coscienza personale? O ci fermiamo solo a riempire la bocca dicendo: “Signore, Signore” per poi continuare a fare le nostre cose, e magari pure arrabbiandoci quando Dio non fa ciò che gli abbiamo chiesto?

Vangelo (24 gennaio) Oggi si è compiuta questa Scrittura

Pane di oggi: “Parla, Signore, che il tuo servo ti ascolta”. Dovrebbe essere tutta qui la nostra preghiera, Gesù. Questo desiderio di compiere la tua volontà dovrebbe racchiudere ogni altra preghiera e devozione. Tu sei la Via, la Verità e la Vita: solo seguendo la tua Parola resteremo saldi nella prova e forti nella speranza.
Educherò cuore e mente all’ascolto della Divina Volontà.

fonte: http://www.madredellaparola.it/?page_id=110

Santissimo Nome di Maria

PREGHIERA AL SANTO NOME DI MARIA

O potente Madre di Dio e Madre mia Maria,
è vero che non sono degno neppure di nominarti,
ma Tu mi ami e desideri la mia salvezza.

Concedimi, benché la mia lingua sia immonda,
di poter sempre chiamare in mia difesa
il tuo santissimo e potentissimo nome,
perché il tuo nome è l’aiuto di chi vive e la salvezza di chi muore.

Maria purissima, Maria dolcissima, concedimi la grazia
che il tuo nome sia da oggi in poi il respiro della mia vita.
Signora, non tardare a soccorrermi ogni volta che Ti chiamo,
poiché in tutte le tentazioni e in tutte le mie necessità
non voglio smettere di invocarti ripetendo sempre: Maria, Maria.

Così voglio fare durante la mia vita
e spero particolarmente nell’ora della morte,
per venire a lodare eternamente in Cielo il tuo amato nome:
“O clemente, o pia, o dolce Vergine Maria”.

Maria, amabilissima Maria,
che conforto, che dolcezza, che fiducia, che tenerezza
sente l’anima mia anche solo nel pronunciare il tuo nome,
o soltanto pensando a Te!
Ringrazio il mio Dio e Signore che Ti ha dato per mio bene
questo nome così amabile e potente.

O Signora, non mi basta nominarti qualche volta,
voglio invocarti più spesso per amore;
voglio che l’amore mi ricordi di chiamarti ad ogni ora,
in modo tale da poter esclamare anch’io insieme a Sant’Anselmo:
“O nome della Madre di Dio, tu sei l’amore mio!”.

Mia cara Maria, mio amato Gesù,
i vostri dolcissimi Nomi vivano sempre nel mio ed in tutti i cuori.
La mia mente si dimentichi di tutti gli altri,
per ricordarsi solo e per sempre di invocare i vostri Nomi adorati.

Mio Redentore Gesù e Madre mia Maria,
quando sarà giunto il momento della mia morte,
in cui l’anima dovrà lasciare il corpo,
concedetemi allora, per i vostri meriti,
la grazia di pronunciare le ultime parole dicendo e ripetendo:
“Gesù e Maria vi amo, Gesù e Maria vi dono il cuore e l’anima mia”.

(Sant’Alfonso Maria de’ Liguori)

CONDIVIDI:



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here