DENTI !!!la loro salute dipende anche da un chewing gum…

0
1.913 views

gomme da masticareVia libera al chewing gum. Mettere in bocca una gomma da masticare avrebbe benefiche ripercussioni su una vasta gamma di fattori: ridurrebbe lo stress, favorirebbe la salute del cavo orale, rinfrescherebbe l’alito e preverrebbe la formazione della carie. Sono numerosi gli studi che, negli ultimi anni, hanno confermato i benefici offerti dal celebre chewing gum.

La ricerca più recente riguarda una gomma messa a punto negli Stati Uniti e che verrà messa a disposizione dei soldati che sono in giro per il mondo.

Circa il 15% dei soldati che si trovano impegnati in missioni all’estero soffre di problemi ai denti: per questo nel kit-pranzo dei soldati non mancano mai i chewing gum (che hanno mostrato di essere in grado di ridurre di 2,5 volte i problemi dentali dei militari).

Adesso, però, i ricercatori statunitensi hanno creato una gomma che contiene una proteina speciale (KSL) che attacca i batteri che provocano la placca e quindi previene la formazione della carie.

Ma senza dover scomodare i Marines, sono sempre più numerosi gli esperti che valutano positivamente l’azione della gomma da masticare sulla salute del cavo orale.

I motivi sono molteplici. Innanzitutto masticare produce un aumento della secrezione della saliva che rappresenta, da sola, un’arma preventiva contro gli attacchi dei batteri e altri microbi: la saliva contiene sostanze antibatteriche (come il lisozima e la perossidasi) e anche anticorpi naturali.

Quando, dopo un pasto, non è possibile lavarsi i denti con spazzolino e dentifricio, mettere in bocca un chewing-gum favorisce la rimozione dei residui di cibo dai denti e rinfresca l’alito.

Masticare, inoltre, riduce lo stress: lo rivela una ricerca condotta presso l’Università di Northumbria che ha concluso come masticare ridurrebbe lo stato di ansia e agitazione del 17% e contribuirebbe a ridurre del 12% i livelli di cortisolo nel sangue.

Attenzione, però, a non esagerare: masticare aumenta l’ingestione di aria e può favorire l’insorgenza di piccoli disturbi allo stomaco. Per questo è bene non superare le due/tre gomme al giorno e non masticare per più di venti minuti.

Ma quali chewing gum scegliere al momento dell’acquisto? Meglio preferire prodotti che contengono lo xilitolo, un edulcorante ottenuto dal legno di Betulla che ormai è presente in gran parte dei chewing gum, che riesce a contrastare i danni allo smalto e la formazione degli acidi responsabili dei problemi ai denti.

Numerosi studi confermano che proprio questa sostanza riesce a ridurre quasi dell’85% il rischio di carie.

fonte: paginemediche.it



Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO