LAUREATO IN GIURISPRUDENZA,nuove opportunità…

0
2.432 views
fonte AMCI

Il decreto legislativo 4 marzo 2010 n.28 (Gazzetta Ufficiale n.53) in attuazione della Riforma del Processo Civile (l. 69/2009) ha introdotto un nuovo istituto, la mediazione civile e commerciale, come strumento per giungere alla conciliazione. Tra 12 mesi la conciliazione dovrà essere esperita a pena di improcedibilità nei casi di controversie relative a: condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di azienda, contratti assicurativi, bancari e finanziari, risarcimento del danno derivante da responsabilità medica, da diffamazione a mezzo stampa o altro mezzo di pubblicità, da circolazione di veicoli e natanti.

Il conciliatore: una figura che cresce

Con il cambiamento normativo, avrà un ruolo sempre più importante il Conciliatore, una figura altamente specializzata, imparziale e neutrale, in grado di gestire efficacemente il contenzioso attraverso le più moderne tecniche di negoziazione e di facilitare l’accordo tra le parti orientandole verso la soluzione ottimale.

Per poter svolgere questa funzione, è richiesta una formazione specifica, a integrazione della propria preparazione professionale.

Perchè scegliere questo corso

Perché risponde alla richiesta di qualifiche professionali in vista della riforma del processo civile.

Perché, grazie alla struttura ricca di esercitazioni pratiche, tra cui la “conciliation room” (tecnica di simulazione della procedura di conciliazione), garantisce una formazione completa e specifica.

Perchè l’innovativo “modulo marketing” consentirà di sviluppare le strategie comunicative e associative per operare efficacemente nel mercato di riferimento.

Perché offre a tutti i corsisti vantaggi esclusivi, tra cui:

  • Assistenza per l’apertura della camera di Conciliazione
  • Iscrizione all’Associazione Conciliatori e Mediatori Italiani
  • Partecipazione alla stesura del libro bianco della Conciliazione patrocinato dall’Università e-Campus
  • Possibilità di collaborare presso la cattedra di Mediazione e Conciliazione- Tecniche A.D.R. Conciliazioni, Mediazioni, Arbitrati in fase di istituzione nel corso di laurea magistrale in Giurisprudenza dell’Università e-Campus.

Perché si consegue un titolo legalmente riconosciuto dal Ministero della Giustizia ai sensi del DM 222/2004 art.10 comma 5, che abilita immediatamente alla professione di Conciliatore e favorisce l’accesso agli Enti di Conciliazione accreditati e alle più autorevoli strutture di Giustizia Civile A.D.R. d’Italia.

A chi è rivolto il corso

A tutti i laureati in materie giuridiche ed economiche (anche con laurea triennale) nonché notai, ragionieri commercialisti e consulenti del lavoro iscritti all’albo.

Durata e svolgimento

Il corso ha una durata di 44 ore e viene erogato in 5 giorni consecutivi oppure in 2 week-end presso le sedi dell’Università e-Campus di Novedrate (CO), Roma e Messina. Il numero massimo di allievi in aula è di 30 unità.

Sbocchi professionali

  • Conciliatore presso gli Enti di Conciliazione al Ministero della Giustizia
  • Conciliatore presso le Camere di Commercio
  • Conciliatore presso Associazioni di categoria e Sindacati
  • Inserimento presso Camere di Conciliazione in ambito Bancario o presso studi professionali
  • Inserimento nel settore delle Telecomunicazioni o all’interno di holding e multinazionali.



Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO