AEROPORTO GINO LISA !!! la pista è una priorità

0
1.679 views

16.09.2010 capitanata.it
MONGELLI: IN AEROPORTO LA PRIORITA’ E’ LA PISTA
Bene il fotovoltaico ma bisogna tenere presente le esigenze prioritarie

“La città di Foggia e l’intero sistema Capitanata ha tra le sue priorità la piena funzionalità e lo sviluppo infrastrutturale dell’aeroporto ‘Gino Lisa’, a partire dall’allungamento della pista, per dotare il nostro territorio di un’infrastruttura all’altezza delle nostre ambizioni e aspirazioni di sviluppo sociale ed economico. A questo scopo Comune e Aeroporti di Puglia hanno attivato le procedure per la definizione precisa degli espropri e delle cessioni volontarie dei suoli interessati dalla costruzione dell’infrastruttura”. E’ il commento del Sindaco di Foggia, Gianni Mongelli, sull’incontro svoltosi lunedì scorso a Palazzo di Città a cui hanno partecipato il presidente della Provincia di Foggia, Antonio Pepe, il presidente di Aeroporti Puglia, Domenico Di Paola, e il presidente della Camera di Commercio, Eliseo Zanasi. Al centro della discussione il futuro e la valorizzazione dello scalo aeroportuale foggiano e la valutazione di una proposta progettuale da parte di AP sulla realizzazione di un parco fotovoltaico della potenza nominale di 10 megawatt, esteso su 27 dei circa 250 ettari dell’area complessiva del ‘Gino Lisa’.

“Rilevo almeno tre motivi di interesse verso questa proposta – afferma Mongelli -: un’opportunità positiva per il nostro aeroporto, giacché questa progettazione si innesterebbe a pieno titolo nella pianificazione, anche finanziaria, del suo sviluppo; una programmazione tecnologicamente avanzata e di pregio; un investimento importante realizzato nella nostra città con intuibili benefici finanziari per l’intero sistema aeroportuale, giacché verrebbero ridotti i costi di gestione e liberate risorse per investimenti ulteriori. Foggia e il suo aeroporto potrebbero diventare ‘esemplari’ in Italia e in Europa, iniziando così a porre qualche concreto argine alla bufera dei tagli governativi che rischia di abbattersi anche sul ‘Gino Lisa’. Le istituzioni territoriali – Comune, Provincia e Camera di Commercio – hanno unanimemente condiviso, però, la necessità di approfondimenti tecnici circa la compatibilità urbanistico-ambientale dell’iniziativa; così come dovrà essere attentamente verificata la piena conciliabilità con le attività collegate al volo di aerei di linea e charter. La priorità resta, comunque, l’allungamento della pista. – conclude il sindaco -. La realizzazione del parco fotovoltaico deve essere compatibile innanzitutto con quest’opera e con il progetto, tutt’ora valido, della realizzazione della seconda e più lunga pista, perché la necessità del sistema Capitanata, opportunamente e pienamente coinvolto, resta lo sviluppo operativo dell’aeroporto”.



Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO